L'8 gennaio 2014 l'aeroporto di Brema è rimasto chiuso per circa tre ore a causa della presenza di un UFO. Secondo una prima ricostruzione, l'oggetto sarebbe stato individuato dai radar della torre di controllo ed era perfettamente visibile ad occhio nudo sopra all'aeroporto.
Era comparso intorno alle 18:30 sopra lo stadio della squadra della città, il Werder Brema, e successivamente era stato avvistato più volte nell'arco di tre ore. Lo avevano visto decine di testimoni, tra cui agenti di polizia, ed era stato fotografato e filmato. Secondo le testimonianze si trattava di un oggetto che volava senza emettere alcun rumore ed aveva un potente riflettore che emetteva luce bianca.
Sembrava anche che un elicottero della polizia avesse cercato di avvicinarsi all'ordigno ma senza alcun esito. In ogni caso la notizia dell'oggetto sopra i cieli di Brema era stata confermata anche dalla polizia tedesca e per precauzione l'aeroporto era rimasto chiuso per tre ore ed i voli in arrivo dirottati verso altri aeroporti.
Si era subito avanzata l'ipotesi che potesse trattarsi di un drone, ma inizialmente le autorità avevano mantenuto il più stretto riserbo sulla natura dell'oggetto volante alimentando così una ridda di ipotesi. Era emerso solo che le indagini della polizia si concentravano sul reato di interferenza del traffico aereo, che in Germania può portare anche fino a cinque anni di reclusione per i casi più gravi.


Già qualche giorno dopo però erano arrivate le prime smentite su questa versione dei fatti.
Tanto per cominciare le immagini ed i filmati che avevano inizialmente accompagnato la notizia si riferivano invece ad un avvistamento avvenuto nel dicembre 2012 a Kansas City, negli Stati Uniti, stato del Missouri. In realtà sembra che non vi sia stata alcuna foto o filmato relativo all'evento di Brema, secondo la polizia erano arrivate quindici testimonianze da punti diversi della città, un numero decisamente inferiore a quanto emerso in un primo momento. Da queste testimonianze non era scaturito alcun elemento utile.
Per quanto riguarda le rilevazioni radar, al contrario di quanto riportato dall'emittente Euronews, non vi sarebbe stata alcuna registrazione radar anche se questo non significava necessariamente che non vi fosse alcun oggetto: i radar infatti non sono grado di rilevare tutti i velivoli poiché entrano in gioco diversi parametri quali il materiale, la dimensione e l'altezza di volo.


Alla fine, circa due settimane dopo, la smentita definitiva: la polizia aveva individuato una pista che non aveva nulla a che fare con gli extraterrestri, l'oggetto volante infatti altro non era che un aeromodello teleguidato a distanza da un appassionato con lo scopo di distribuire volantini.
21/10/14

1 commenti:

Alessio A ha detto...

Falso, a me risulta che la polizia tedesca abbia svolto indagini che hanno portato a nulla