Il portale dell'Universo Sconosciuto: Scienza & Mistero

17/11/15

Il misterioso oggetto spaziale WT1190F


Poco dopo le 7:18 ora italiana (6:18 AM UTC) di venerdì 13 novembre 2015, il misterioso oggetto spaziale denominato WT1190F è rientrato nell'atmosfera e come previsto è caduto nell'Oceano Indiano, al largo della punta meridionale dello Sri Lanka. L'oggetto, molto probabilmente un detrito spaziale di origine artificiale risalente a qualche precedente missione lunare o interplanetaria, è bruciato al rientro nell'atmosfera e non costituiva alcuna minaccia per nessuno sulla Terra a causa della sua bassa densità e delle sue piccole dimensioni (1 o 2 metri).


L'oggetto è stato individuato il 3 ottobre 2015, quando ancora si trovava su un'orbita ellittica allungata intorno alla Terra. A rilevarlo è stato il Catalina Sky Survey (CSS), uno dei progetti di ricerca degli asteroidi finanziato dalla NASA, che si trova vicino a Tucson ed è gestito dall'Università dell'Arizona. La responsabilità principale per il monitoraggio è competenza dello U.S. Air Force Space Command, tuttavia in questo caso la NASA era direttamente interessata perché la traiettoria finale con la quale l'oggetto stava entrando nell'atmosfera terrestre aveva un angolo che è tipico di un asteroide dello spazio interplanetario piuttosto che di un detrito spaziale in orbita intorno alla Terra. Questo evento pertanto è stato una buona occasione per testare alcune procedure che il Near-Earth Object Observations Program della NASA seguirebbe nel caso un piccolo asteroide si trovasse in rotta di collisione con la Terra. Tali procedure comprendono il rilevamento e il monitoraggio dell'oggetto, la determinazione dei suoi parametri fisici, il calcolo della sua traiettoria tramite modelli matematici ad alta precisione e la comunicazione di queste previsioni accurate a tutti gli scienziati che desiderano osservarne l'ingresso nell'atmosfera terrestre.
Ma cos'era WT1190F ?
Secondo Jonathan McDowell dello Smithsonian Institute di Cambridge poteva trattarsi di un frammento di un razzo diretto verso la Luna di una recente missione, o addirittura di una parte dello storico modulo lunare dell’Apollo 10.

Nessun commento: