Il portale dell'Universo Sconosciuto: Scienza & Mistero

23/03/16

Risolto il mistero del Triangolo delle Bermuda?

Nel Mare Artico la soluzione al mistero del Triangolo delle Bermuda?

Per decenni il Triangolo delle Bermuda ha rappresentato uno dei più grandi misteri del mondo, a causa delle molteplici storie che parlavano di decine di navi e aerei scomparsi in quella zona senza alcuna spiegazione e senza lasciare alcuna traccia.  
Tuttavia, secondo quanto scrive il Sunday Times il mistero potrebbe essere ad un passo dalla soluzione, dopo la scoperta di alcuni crateri nei fondali marini al largo della costa norvegese, nel Mare di Barents.
Ovviamente, data la distanza di questi luoghi dal Triangolo delle Bermuda, si tratta solo di una teoria.
Sui fondali della zona centro-occidentale del Mare di Barents sono stati scoperti diversi crateri giganti dai quali probabilmente fuoriescono grandi quantità di gas.
Questi crateri misurano in media 800 metri di larghezza per 45 metri di profondità e sono stati generati dal metano intrappolato nei sedimenti del fondale marino.
"Sono presenti diversi crateri giganti nel fondo marino della zona centro-occidentale del Mare di Barents... e probabilmente causano enormi esplosioni di gas" hanno dichiarato al Sunday Times gli scienziati della Arctic University of Norway. "E' probabile che l'area del cratere rappresenti uno dei più grandi punti di rilascio di metano della superficia marina dell'Artico."

Gli enormi crateri nei fondali al largo della Norvegia, suggeriscono la presenza di gigantesche esplosioni di metano

Secondo News Ltd., Igor Yelstov dell'Istituto Trofimuk lo scoeso anno ha formulato una teoria che prevede uno scenario simile.
"Esiste una teoria che spiega come i fenomeni del Triangolo delle Bermuda siano una diretta conseguenza della reazione degli idrati di gas" afferma Yelstov. "Questi iniziano a decomporsi attivamente con il ghiaccio di metano che si trasforma in gas". Questa reazione surriscalda l’oceano e le navi affonderebbero nelle sue acque mescolate con una percentuale enorme di gas. Sempre lo stesso meccanismo renderebbe l’aria satura di metano, creando un’atmosfera estremamente turbolenta e portando ad incidenti aerei.
Il Triangolo delle Bermuda è situato nella zona settentrionale dell'Oceano Atlantico. Durante il secolo scorso, sono scomparsi in quella regione circa 20 aerei e 50 navi.

Nessun commento: